> >Sicurezza> Dotazioni di sicurezza obbligatorie

Dotazioni di sicurezza obbligatorie

Requisiti e caratteristiche tecniche dei mezzi di salvataggio e delle dotazioni di sicurezza

Il decreto n.232 del 1994 del Ministro dei trasporti e della navigazione e le normative europee e internazionali indicano i requisiti a cui i mezzi di salvataggio individuali e collettivi e le dotazioni di sicurezza delle unità da diporto devono conformarsi.

I mezzi di salvataggio e le dotazioni di sicurezza regolamentari di cui sono dotate le unità da diporto alla data di entrata del decreto citato possono essere mantenuti a bordo fino a quando non è necessario sostituirli a causa di un deterioramento, di un malfunzionamento, di un cattivo stato di conservazione o perché si è giunti alla data di scadenza.

Le unità da diporto devono avere a bordo i mezzi di salvataggio individuali e collettivi e le dotazioni di sicurezza minimi indicati nella tabella seguente in relazione alla navigazione effettivamente intrapresa. I mezzi di salvataggio individuali e collettivi devono essere sufficienti per il numero delle persone presenti a bordo, compreso l’equipaggio.



 

Senza alcun limite

Entro 50 miglia

Entro 12 miglia

Entro 6 miglia

Entro 3 miglia

Entro 1 miglia

Entro 300 metri

Nei fiumi, torrenti e corsi d’acqua

Zattera di salvataggio (per tutte le persone a bordo)

x

x

           

Apparecchi galleggianti (per tutte le persone a bordo)

   

x

         

Cinture di salvataggio (una per ogni persona a bordo)

x

x

x

x

x

x

 

x

Salvagente anulare con cima

x (1)

x (1)

x (1)

x (1)

x (1)

x (1)

 

x (1)

Boetta luminosa

x (1)

x (1)

x (1)

x (1)

       

Boetta fumogena

x (3)

x (2)

x (2)

x (2)

x (1)

     

Bussole e tabelle di deviazione(i)

x

x

x

         

Orologio

x

x

           

Barometro

x

x

           

Binocolo

x

x

           

Carte nautiche della zona in cui si effettua la navigazione

x

x

           

Strumenti da carteggio

x

x

           

Fuochi a mano a luce rossa

x (4)

x (3)

x (2)

x (2)

x (2)

     

Razzi a paracadute a luce rossa

x (4)

x (3)

x (2)

x (2)

       

Cassetta di pronto soccorso

x

x

           

Fanali regolamentari

x

x

x

x

x

     

Apparecchi di segnalazione sonora

x

x

x

x

x

     

Strumenti di radioposizionamento (LORAN, GPS)

x

x

           

Apparato VHF

x

x

x

         

Riflettore radar

x

x

           

E.P.I.R.B. (Emergency Position Indicating Radio Beacon)

x

x

           

 

 

 

Ulteriori dotazioni di sicurezza per le unità senza marcatura CE

  • Pompa o altro attrezzo di esaurimento
  • Mezzi antincendio estintori

 

Nota: le tabelle di deviazione sono obbligatorie per le sole imbarcazioni (quindi non per i natanti) quando la navigazione si svolge a distanza superiore alle sei miglia dalla costa. A tale scopo la bussola installata a bordo deve essere sottoposta a compensazione da parte di personale autorizzato dalle Capitanerie di Porto che al termine delle operazioni (giri di bussola) rilascia la tabella delle deviazioni residue. Le tabelle non hanno una scadenza e pertanto non vanno rinnovate in occasione delle visite periodiche per il rinnovo del certificato di sicurezza. Rientra nella responsabilità del conduttore verificare il corretto funzionamento della bussola e aggiornare i valori delle deviazioni;

a)        È consentito l'uso di cartografia elettronica conforme al decreto del comandante generale del Corpo delle capitanerie di porto 10 luglio 2002, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, Serie generale, n. 193, del 19 agosto 2002, ma a bordo deve essere presente un sistema alternativo in caso di avaria;

b)       I segnali di soccorso hanno una validità di 4 anni dalla data di fabbricazione;

c)        Secondo la tabella D allegata al Decreto del Ministero della Sanità 28 maggio 1988 n. 279;

d)       Le unità a motore fino a sette metri con velocità fino a sette nodi possono sostituire i fanali regolamentari con una torcia di sicurezza a luce bianca;

e)        Le unità alla fonda, se di lunghezza oltre i 7 metri (anche se natanti), devono mostrare un pallone nero di diametro adeguato; le unità a vela devono avere un segnale conico che va mostrato con il vertice in basso quando vanno anche a motore;

f)        Per le unità aventi una lunghezza superiore a 12 metri è obbligatoria anche la campana (può essere sostituita da un dispositivo sonoro portatile.

 

I conduttori delle tavole a vela, degli acquascooter e imbarcazioni similari, devono indossare permanentemente un mezzo di salvataggio individuale indipendentemente dalla distanza dalla costa in cui la navigazione è svolta. Detta disposizione si applica anche alle persone trasportate.

 

I mezzi di salvataggio devono essere sistemati in modo che nella manovra di messa a mare non devono esservi impedimenti per il libero galleggiamento ed essere dotati di adeguate ritenute che ne permettano il rapido distacco dall’unità durante la navigazione.


Avvisami! Offerte e vantaggi