> >Elettricità> La Batteria Nautica

La Batteria Nautica

Le batterie nautiche sono un elemento essenziale per la tua autonomia in mare perché condizionano il funzionamento del motore, degli strumenti di navigazione, del salpa ancora, delle luci di segnalazione e di tutti gli elementi che ti garantiscono il comfort a bordo.

A seconda delle dimensioni della barca e della sua abitabilità, variano le necessità in termini di potenza e numero di batterie a bordo.

 

Tipi di batteria nautica

Una batteria produce energia grazie alla reazione chimica scaturita dal piombo immerso in una soluzione di acido solforico. Quando la reazione è terminata, è sufficiente sottoporla nuovamente a tensione elettrica per rigenerarla.

 

Batteria di avviamento 

Per avviare il motore, le luci di navigazione e la pompa di sentina. Una batteria di avviamento utilizzata come batteria ausiliaria o per ricarica rapida non funzionerà, poiché non è realizzata per quello scopo.

Emette una forte corrente in un breve lasso di tempo (nei primi 10 secondi). E' fondamentale avere una batteria che fornisca una forte intensità di corrente a basse temperature. La potenza di avviamento è il parametro fondamentale di una batteria.

La batteria di avviamento serve ad avviare il motore e a permettere di associargli qualche piccolo accessorio elettronico: pompa di sentina, luci di segnalazione, ecoscandaglio.

 

                                                                                                                                           Batteria nautica di avviamento Orangemarine


Batteria di servizio o a scarica lenta 

Per alimentare apparecchi elettrici sottoposti a ripetute sollecitazioni, ovvero i "grandi" consumatori di energia come i frigoriferi, le ghiacciaie, i salpa ancora e i motori elettrici.

Maggiore materia attiva grazie a una innovativa tecnologia di placche, le placche più spesse e/o una maggiore intensità di materia attiva permettono una maggiore durata.

Eccellente resistenza a ciclano, anche con profondità di scarica importanti. Il parametro essenziale per la scelta di una batteria di servizio è la capacità in Ampere (Ah) all'ora, ad esempio C5, C10 o C20.

E' importante effettuare un bilancio energetico completo al fine di determinare la capacità delle batterie.

                                                                                                                                          Batteria nautica di servizio Exide

 

 

La struttura di una batteria nautica

                                                                                                           Composizione di una batteria nautica

 

Il numero elevato di placche fini inserite all'interno di una batteria di avviamento permette di ottenere una superficie totale importante e dunque un'elevata produzione di corrente.

In una batteria di servizio l'utilizzo di speciali separatori permette di allungare la durata della batteria.

 

 

 

Le differenti tecnologie delle batterie nautiche

   

 

Batteria nautica a elettrolita liquido:

- SENZA tecnologia antifuoriuscita, NON ribaltabile

- Rilascio gassoso

- Poco performante rispetto a peso e volume

- Durata minore a causa delle perdite di materia attiva

 

Batteria nautica Gel:

- Durata più lunga delle batterie a tecnologia liquida

- Quasi nessuna perdita

- Non adatte all'avviamento

- Carica NON rapida

- Sensibili alla temperatura

- Sensibili alle vibrazioni

 

Batteria nautica AGM:

- 100% anti perdite

- Utilizzo ottimale del volume

- Funzionamento in quasi tutte le posizioni

- Resistente alle vibrazioni

- Maggiore intensità di carica elettrica rispetto alle batterie a gel

- Senza manutenzione

- Ricarica più rapida che con la tecnologia a gel o liquida

 

Batteria nautica SPIRALCELL AGM:

- Eccezionale resistenza alle vibrazioni

- Eccezionale resistenza alle temperature

- Tempi di ricarica molto rapidi

- Ottimo funzionamento rispetto a peso e volume

- Batteria a uso versatile

 

 

Manutenzione di una batteria nautica

Il deterioramento delle batterie può avvenire in diversi modi:

- Perdita di massa: scaricare e ricaricare la batteria in modo intensivo può causare il deterioramento della materia attiva e minare il funzionamento della batteria
- Corrosione: capita alla fine del ciclo di carica quando la tensione della batteria è alta e conduce alla degradazione delle placche positive.
- Per minimizzare i danni è necessario utilizzarecaricabatterie con cicli di carica differenti.
- La batteria deve essere conservata in un luogo fresco e ventilato.
- Lubrifica bene i morsetti della batteria.
 

 

 

I consigli di Orangemarine per il corretto utilizzo di una batteria nautica

Uno staccabatteria ti permetterà di staccare rapidamente la batteria dal circuito di alimentazione.

Per smontare la batteria, scollega prima il polo negativo. Per installare la batteria, collega il polo negativo alla fine, per evitare cortocircuiti con altri dispositivi.

Un commutatore di batterie permette di collegare facilmente più batterie insieme.