L'ECOSCANDAGLIO

PER CONOSCERE CON PRECISIONE QUELLO CHE SUCCEDE AL DI SOTTO DELLO SCAFO

 

Utilizzato soprattutto per la pesca e l'immersione, l’ecoscandaglio è un aiuto prezioso per la conoscenza della profondità e del tipo di fondale anche quando si ricerca un punto di ormeggio. Esso serve anche da sistema d'allarme per evitare le secche ed evitare incidenti. Esistono tre famiglie di ecoscandagli fra i quali scegliere in funzione dell'utilizzo previsto.

 

L'essenziale:

 

L' ecoscandaglio grafico funziona per rinvio d'eco.

Il raccoglimento e l'elaborazione dell'insieme degli echi fornisce un modello da visualizzare sullo schermo che scorre da destra a sinistra. Si ha così una visione precisa del fondale sul quale si naviga (sabbia, roccia, alghe...), si può osservare il pesce che transita sotto lo scafo (con indicazione di profondità e dimensioni) e conoscere la temperatura dell'acqua. Questo strumento è indispensabile per gli appassionati di pesca.

 L' ecoscandaglio si compone di un corpo con display e di un trasduttore. Esso indica la profondità calcolando il tempo che intercorre tra la trasmissione e la ricezione di un segnale elettrico emesso dal trasduttore (la velocità del suono nell'acqua è di 1459m/s). Ripetendo questo processo varie volte al secondo, esso è capace di indicare la profondità del pesce e del fondale.

Gli ecoscandagli sono disponibili nelle versioni monocrome e a colori. Sono disponibili numerose opzioni, secondo i modelli e la potenza dei trasduttori.


La scelta di un ecoscandaglio dipende da tre parametri:

  1. La frequenza e l'angolo di copertura. La frequenza si esprime in kH0z.



  2. Il tipo di trasduttore.
    L’informazione visualizzata dall' ecoscandaglio dipende dalla posizione del trasduttore.

    La scelta del tipo di trasduttore dipende dalla carena della barca e dal tipo di navigazione.

    Per un motoscafo o una barca da pesca e diporto si può utilizzare un trasduttore di poppa. Per una barca a vela sarà invece necessario un trasduttore passante posizionato davanti alla chiglia e perpendicolare al fondo. Il trasduttore di poppa deve essere evitato quando la barca è tirata a secco di frequente o quando la messa in acqua è difficile ed anche per le barche che navigano ad alta velocità.
  3. La risoluzione dello schermo.
    Per una pesca occasionale o la ricerca di un fondale è preferibile scegliere un ecoscandaglio con risoluzione di 240 x 160 pixel, una visualizzazione a 8 livelli di grigio e una frequenza di lavoro di 200kHz. Se si pesca regolarmente o si desidera un ecoscandaglio più preciso bisognerà orientarsi verso un ecoscandaglio a colori bi-frequenza, 50 e 200 kHz. La definizione grafica permette di visualizzare sullo schermo la resa sottomarina con più o meno dettagli.

 

Gli ecoscandagli multi raggio propongono una resa "Down-Imaging e DownScan" in rilievo a tre dimensioni, ultra precisa. 


Infine le combo ecoscandaglio + chartplotter permettono ai pescatori di trovare più facilmente gli angoli migliori per la pesca, registrandoli come punti d'interesse (POI o waypoint).

 

 

La lettura e l'utilizzo di un ecoscandaglio richiedono una conoscenza approfondita del manuale d'utilizzo.

L'installazione del trasduttore è di primaria importanza, bisogna impedire che le bolle d'aria interferiscano con il funzionamento (come avverrebbe se il trasduttore fosse installato troppo vicino all'elica).

Prediligere un montaggio sul lato esterno destro dello specchio di poppa.

Tenere conto delle sole potenze reali RMS e non dei picchi.

 


Avvisami! Offerte e vantaggi