> Guide e consigli>Sicurezza> La pompa di sentina

La pompa di sentina


I CONSIGLI PER COME SCEGLIERLA


Se si pensa che una gottazza sia sufficiente in caso di falla nella barca allora la si può installare seguendo i consigli per scegliere bene una pompa di sentina poiché è molto utile.

Prima di descrivere i differenti tipi di pompe di sentina esistenti attualmente sul mercato, è importante precisare a cosa servono e come funziona una pompa di sentina. Una pompa di sentina permette di evacuare una falla dalla barca. Il suo funzionamento è molto semplice: essa aspira l'acqua da un luogo x (normalmente la barca) per convogliarla in luogo Y (normalmente l'esterno della barca).

 

Esistono 3 tipi di pompe di sentina:

 

Le pompe di sentina indicano i dati di evacuazione dell'acqua detti "a livello", ovvero un pompaggio e un rigetto dell'acqua alla stessa altezza. In numerosi casi, lo svuotamento (rigetto d'acqua) avviene ad un'altezza superiore all'estrazione dell'acqua e in questo caso lo svuotamento di 1m indica dei flussi inferiori.

Conviene dunque tenere in considerazione l'impianto e nel caso in cui si abbia sufficiente posto è necessario prendere una pompa di sentina della dimensione giusta e non di una dimensione inferiore per risparmiare spazio.

Infine, se si desidera evacuare l'acqua della sentina ad una altezza notevole, è necessaria una pompa di sentina heavy duty o una pompa da travaso (altezza di espulsione tra i 5 e i 6 metri).

 

Le pompe di sentina manuali permettono di evacuare l'acqua mediante un meccanismo (generalmente una leva) che si aziona tramite dei movimenti in avanti e indietro.

Alcune sono portatili, altre si installano sulla paratia o sul ponte. Esse possono evacuare tra i 25 e 100L/min.

Il flusso è scarso per queste pompe ma esse rimangono comunque molto utili per evacuare velocemente le acque nere e le acqua stagnanti.

Tuttavia, tenendo in considerazione l'eventualità di un guasto elettrico a bordo, la pompa a sentina manuale potrà rivelarsi utile in questo caso rispetto alla pompe di sentina elettrica.

 

Un'altra alternativa è la pompa di sentina elettrica portatile funzionante con 3 pile LR20.

Le pompe di sentina ad immersione funzionano con l'aiuto di un motore che aspira l'acqua e la convoglia all'esterno della barca. Totalmente impermeabile, queste pompe di sentina sono previste per essere interamente ad immersione. Esse funzionano a 12 o a 24V, generalmente consumano poco di elettricità (3,4Amp/h ma funzionano raramente più di un'ora).

 

Le pompe di sentina ad immersione si avviano tramite interruttore ON/OFF e si attivano premendo il tasto ON e si spengono premendo il pulsante OFF. Esse possono evacuare dai 25 ai 160L/min.

 

Le pompe di sentina elettriche si fissano generalmente nel punto più basso e se possibile in zone di difficile accesso. Sono di scarso ingombro e per questo motivo si possono installare nelle zone più basse. Di tanto in tanto si possono "staccare" le pompe per pulire i filtri che evitano che le impurità entrino nella turbina.

 

Le pompe di sentina elettriche automatiche funzionano con lo stesso principio delle pompe di sentina elettriche ad immersione con la differenza che sono dotate di un galleggiante che si attiva quando l'acqua raggiunge una certa altezza (generalmente tra 1 cm e i 2 cm di acqua) e funzionano con un interruttore in 3 funzioni ON/OFF/ON.

 

Questo interruttore permette di far funzionare la pompa manualmente, ossia per decisione dell’utilizzatore che la aziona a mano, di spegnerla (modalità OFF) e di metterla in modalità automatica. È possibile convertire una pompa di sentina ad immersione non automatica in pompa di sentina elettrica mediante un teleruttore.

 

Infine, l'insieme delle nostre pompe di sentina sono garantite per il funzionamento fuori dall'acqua senza surriscaldamento.

 

 

Come installare una pompa di sentina?

Non essendo importante l'intensità una sezione di cablaggio di 1.5mm² sarà ampiamente sufficiente.

Se si ha la necessità di allungare un cavo elettrico sarà necessario utilizzare dei tubi termoretrattili per sigillare l'impianto. Per maggiore sicurezza è necessario avere a bordo un fusibile sull'impianto.

 

 


Legenda:


A. Porta fusibile
B. Commutatore ON/OFF

C. Cavo

D. Lung. Max

E. Filo nero

F. Negativo

G. Positivo

H. Alimentaz.

 

 

Schema di montaggio di una pompa di sentina automatica ad immersione.

 

 

 

Come installare un teleruttore automatico? 
Come convertire una pompa di sentina elettrica in una pompa di sentina automatica?

 

 

 

 

Fermo:

 

In funzione:

 

 

 

 

La regolamentazione:


 IL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 8 NOVEMBRE 1991 N 435 (Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 22 gennaio 1992, Suppl. Ord. n. 17) fornisce precise disposizioni circa gli impianti di esaurimento delle sentine.

Vediamo le normative per quanto riguarda le barche da diporto:

Le imbarcazioni di lunghezza inferiore o uguale a m 12 devono essere provviste di una pompa manuale fissa o portatile.

Le imbarcazioni di lunghezza superiore a m 12 devono essere provviste di due pompe fisse; una delle pompe deve essere azionata da energia meccanica, mentre l'altra può essere azionata a mano.

Le imbarcazioni a vela, con o senza motore ausiliario, devono essere provviste di due pompe azionate a mano, almeno una delle quali deve essere fissa.

Tutte le imbarcazioni, indipendentemente dal tipo di propulsione e dalla lunghezza, devono essere provviste di buglioli e sassole.

La portata di ciascuna pompa deve essere non inferiore al valore Q, espresso in metri cubi/h, ottenuto dalla seguente relazione: Q=0,27 L (Q sta per portata e L per lunghezza dell'imbarcazione). Le pompe azionate da energia meccanica devono essere auto adescanti e possono essere azionate dal motore di propulsione oppure da un motore ausiliario.

Le pompe manuali devono poter essere azionate dal ponte o almeno da una posizione facilmente accessibile al di sopra del massimo galleggiamento. Per quanto riguarda le tubature la legge precisa quanto segue: Le pompe fisse devono aspirare da un enorme collettore di sentina o, attraverso tubi singoli ad esse collegati, da tutti i compartimenti stagni dello scafo situati al di sotto del massimo galleggiamento. Le tubolature di aspirazione devono essere installate in modo che: a) ogni pompa possa operare indipendentemente dalle altre; b) non abbiano comunicazione con prese o scarichi a mare né con depositi di liquidi; c) siano provviste, alla loro estremità o sulla pompa, di valvole di non ritorno quando necessarie ad evitare che l'acqua di sentina passi da un compartimento stagno all'altro. La tubolatura di mandata di ogni pompa deve essere direttamente connessa allo scarico a mare. Le tubolature devono essere, in generale, metalliche; possono essere tuttavia adottate tubolature non metalliche idonee a giudizio del R.I.Na., tenendo conto delle loro caratteristiche e di quelle dei materiali impiegati (come, ad esempio, quelle in neoprene con spirale metallica e, per locali a più elevato pericolo d'incendio, resistenti al fuoco).